Home » Eventi » Corigliano: "Vivere la positivit√† oggi nel segno del Bello, del Vero, del Buono"

Corigliano: "Vivere la positività oggi nel segno del Bello, del Vero, del Buono"

Recensione della conferenza tenutasi il 26 marzo 2011 presso l'Hotel Savoia Excelsior si Trieste

“Vivere la positività oggi nel segno del bello, del vero, del buono”: questo il titolo dell’incontro che si è tenuto sabato 26 marzo presso l’Hotel Savoia, a parlarne è  Pippo Corigliano che presenta il suo libro  dal titolo intrigante “Preferisco il Paradiso”.

Vivere la positività” è un tema ampio e quanto mai attuale, comunica che oggi  a ben vedere, c’è tanto di buono e di bello attorno a noi.

Ha parlato di Paradiso, con la lettera maiuscola per non essere fraintesi e pensare al paradiso fiscale o ad altri paradisi, come di una realtà vicina e tangibile nelle realtà che ci circondano quotidianamente. Tutte le realtà belle portano a Dio e Dio vuole che le godiamo insieme a Lui: questo ci consente di gustare un anticipo di Paradiso sulla terra.

Corigliano ha osservato che la cultura dominante tende a eliminare Dio e a cancellare le domande fondamentali dell’uomo,  in tal modo non ci è facile essere felici. Il Paradiso è una realtà che ci attende, “luogo ampio e promettente, e soprattutto aperto per chi ci vuole entrare”.

Pippo Corigliano ha conquistato il numeroso pubblico in sala con la sua capacità comunicativa e anche la sua spontaneità tutta napoletana che, diceva una ragazza in sala, ha fatto breccia nel cuore riservato ma sensibile dei Triestini. Si è definito semplicemente un cuoco che ha messo insieme ingredienti di prim’ordine. Gli insegnamenti di San Josemaria, fondatore dell’Opus Dei che l’autore ha personalmente conosciuto, e di Papa Benedetto XVI.

L’intervento ha trattato anche della specificità della donna e della sua capacità di amare . Alla domanda su quali siano le virtù su cui puntare per ottenere il carisma e la personalità necessarie ad affrontare la vita, Corigliano non ha incertezza nel rispondere che la virtù delle virtù è saper amare. E le donne sono maestre in questo.

 E’ infatti la donna la roccia sulla quale tutti in famiglia sanno di potersi appoggiare, è sua la capacità di intuire le necessità delle persone che ha attorno, con squisita delicatezza. Non ha solo ha la regia della vita familiare, ma è anche il “punto nevralgico della società”.


Scopri "Preferisco il Paradiso" di Pippo Corigliano

commenti (0)
Sito web in aggiornamento...